Cosa vedere a Montalcino:
viaggio tra cantine e mura inespugnabili

Corte dei Venti News 24 feb 2022

Cosa vedere a Montalcino: hai bisogno di relax e stai pensando ad un viaggio in Toscana tra verdi colline e panorami mozzafiato? Allora una visita alla Val d’Orcia e alla sua perla Montalcino, capitale del Brunello e famosa in tutto il mondo, rappresentano una tappa obbligata del tuo percorso. Campagne sempre in fiore, vigneti e orizzonti sterminati faranno da cornice ad una vacanza unica e indimenticabile!


Montalcino e le sue mura: fascino e mito di una fortezza inespugnabile


Cosa vedere a Montalcino Fortezza

Per te che decidi di visitare la Val d’Orcia e in particolare il territorio di Montalcino, sono veramente tanti i luoghi di interesse che meritano di essere visti ed ammirati. Tra tutti però, una menzione particolare merita la Fortezza, sicuramente una delle principali attrattive della Val d’Orcia e conosciuta anche come Rocca o Castello di Montalcino, data l’importanza che la stessa ha rivestito nella conservazione e nello sviluppo della comunità ilcinese e dei territori limitrofi nel corso dei secoli.

Giunta praticamente intatta fino ai giorni nostri, la Fortezza di Montalcino si eleva ancora possente su tutto il territorio, dominando con un impatto visivo di rara bellezza tutto il centro cittadino e le terre ad esso circostanti, dalla Val d’Orcia al Monte Amiata fino alle Crete senesi e alle colline della Maremma.

La Rocca rappresenta dunque uno dei pilastri architettonici ilcinesi e la sua storia è strettamente collegata ai numerosi conflitti che hanno visto protagoniste le città di Siena e di Firenze nei secoli che vanno dal XIV al XVI. Definitivamente assoggettata Montalcino al proprio controllo intorno alla metà del XIV secolo, è del 1361 l’edificazione della Rocca da parte dei Senesi, che costituirono in Montalcino uno degli apparati difensivi più solidi della Repubblica che andò guadagnandosi nel corso del tempo la fama di inespugnabilità.

Fu solo nel 1559 infatti che la Rocca decise di capitolare in favore di Firenze ma solo a causa del fatto di essere rimasta ormai isolata dopo la caduta di Talamone e Castiglione della pescaia e non per essere stata essa stessa espugnata. Un monumento ricco di fascino e di storia dunque, simbolo dell'ultima gloriosa difesa della Repubblica Senese e delle libertà comunali.

La Fortezza di Montalcino: uno dei migliori esempi di architettura militare tardomedievale


Cosa vedere a Montalcino Fortezza

Progettata dagli architetti senesi Mino Foresi e Domenico di Feo, la sua costruzione nel punto più alto della città ebbe avvio nel 1361 a partire dal vertice meridionale delle preesistenti mura cittadine del 1200, andando ad incorporare alcune strutture di epoca precedente tra cui il mastio di S. Martino e la torre di S Giovanni. Rimase inoltre inglobata all’interno della Rocca un’antica basilica a tre navate, ridotte ad una per poter fungere da cappella alla fortificazione e della quale sono ancora visibili i resti presso la torre nord-est.

La struttura della Rocca di Montalcino è quella tipica dei castelli difensivi di epoca medioevale. Si eleva nella caratteristica pianta pentagonale con snelle torri coronate da archetti poste su ciascuno degli angoli ed elevato cassero adiacente alla torre sud-est. Sia le mura che le torri sono dotate di camminamento di ronda esterno ancora oggi interamente percorribile, con le torri settentrionali aperte sul lato interno. Ancora presente è inoltre buona parte della merlatura.

Di epoca medicea sono invece il possente bastione di San Giovanni, costruito dopo il 1559 sul lato sud per rinforzare quello che era considerato il punto debole della fortezza, il giardino pensile di lecci posto al suo interno ed ovviamente lo stemma a sei palle della casata posto sulle mura esterne.

Dalla grande porta d’accesso recante lo stemma della Repubblica di Siena, si accede all’ampia corte interna, usata oggi come teatro per spettacoli ed iniziative culturali, mentre la salita ai cammini di ronda, agli spalti ed alle torri, è sicuramente da consigliare per i suggestivi squarci d’ambiente che offrono sui tetti della città e verso il mare di colline che si perde nell’irresistibile fascino del panorama senese! Da ricordare infine che La Fortezza di Montalcino è ancora oggi considerata come uno dei migliori esempi di architettura militare che ha fornito a sua volta molti spunti per la costruzione di analoghe strutture nel Rinascimento e nei secoli successivi.

Cosa vedere a Montalcino: il Castello e le sue cantine


Cosa vedere a Montalcino La Corte Dei Venti

La Montalcino che si offre oggi ai sui visitatori è sicuramente un polo turistico di spessore fatto di arte, storia, cultura ma anche e soprattutto dovremmo dire, di enologia, che rappresenta oggi il fiore all’occhiello di questa terra nobile e generosa e che si sostanzia nell’eccellente produzione vinicola ossia nel famoso Brunello di Montalcino.
Una volta giunto a destinazione dunque, non potrai non cimentarti in un’esperienza di degustazione di questo pregiatissimo prodotto considerato anche il fatto che scoprire un territorio significa anche e soprattutto scoprirne i sapori.

A tal proposito, aziende come la Corte Dei Venti sono tra le poche a conduzione familiare organizzate per far degustare i loro splendidi vini e scegliere una piccola azienda può sicuramente regalarti un’esperienza più completa ed emozionante. Situata in località Piancornello, in uno dei punti più belli della Toscana nel mezzo della natura incontaminata, la Corte Dei Venti deve il suo nome alla particolarità dei venti che sempre soffiano tra le colline sulle quali si adagia e che contribuiscono fortemente alla salute e all’alta qualità delle uve.

Accolto con calore dai proprietari in un clima allegro ed informale, avrai modo di conoscere le tecniche della viticoltura attraverso una visita guidata in vigna, di visitare la cantina e il magazzino per concludere poi, all’interno di un elegante salotto a ciò specificamente adibito, con la degustazione di vini pluripremiati accompagnati da salumi e formaggi rappresentativi del territorio. Una vera e propria esperienza culturale e formativa dunque, oltrechè enogastronomica!

Allora cosa aspetti? Sei pronto a conoscere l’anima vera di Montalcino? Dimentica lo stress, comincia ad organizzare il tuo viaggio e parti per un'esperienza unica e indimenticabile!
Clicca qui per conoscere le offerte della Corte Dei Venti
e prenota subito la tua degustazione di vini!

Scopri le nostre offerte

Scopri i vini, le grappe e l'olio extravergine d'oliva della Corte dei Venti. Acquistali adesso ad un prezzo speciale sul nostro store online.

Acquista adesso
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@cortedeiventi.com